• Silvia Sacchini

7 Modi per affrontare lo stress

Piccoli e facili trucchi per mantenere alta l'energia anche nei periodi più intensi


E’ spesso difficile barcamenarsi tra lavoro, famiglia, amici e tutti quei mille e più impegni, anche belli, che fanno parte della nostra vita quotidiana. Proprio per questo, è importante non sottostimare i sintomi dello stress.

Innanzitutto, bisogna prendere consapevolezza del proprio stress e poi ritagliarsi del tempo, anche e soprattutto quando sembra non essercene.

Prendersi del tempo per se stessi significa dare attenzione alla propria salute e benessere, staccare la spina e recuperare il nostro naturale bioritmo.

Vediamo ora insieme alcune piccole ma efficaci cose che ciascuno di noi può fare per ridurre il livello di stress:


1. Dedicarsi a una qualsiasi attività sportiva, meglio se all’aperto, immersi nel verde di prati e boschi, e nel blu di cieli infiniti e specchi d’acqua.

Molte ricerche ormai hanno dimostrato come l'esercizio fisico, se praticato senza eccessi e con regolarità, può prevenire e alleviare i sintomi dell'ansia e dello stress, contribuisce a rilassare la tensione muscolare e aiuta a dormire. Fa bene all'umore e aiuta a scaricare la tensione. Lo sport insomma è un valido aiuto per non implodere. Puoi fare corsa, camminata, calcio, bici, canoa o quello che vuoi ma sicuramente è meglio che sia un’attività fisica di intensità a te adeguata e che ti piaccia e appassioni, solo così sarà più facile mantenere la costanza. Sì, la costanza è fondamentale, perchè andare a correre due volte al mese non basta per ottenere un effetto benefico sullo stress.


2. Definire una tabella del sonno rigida.

Dormire è, infatti, il rimedio a quasi ogni male ed è fondamentale, soprattutto nei periodi di stress intenso e prolungato. Ma il sonno per essere ristoratore deve essere di buona qualità e meglio ancora nella fascia oraria della sera/notte, continuativo per almeno 6-8 ore.



3. Praticare tecniche di rilassamento, meditazione, mindfulness, neurofeedback e discipline dedicate come lo yoga o il tai chi.

Queste attività insegnano a conoscere, controllare e gestire le risposte fisiche legate allo stress: respiro corto, muscoli contratti, mente confusa, ecc.. Quando inizi a rilassarti e a controllare queste reazioni, impari come raggiungere uno stato di rilassamento, al posto dello stato di tensione. Impari ad essere consapevole del respiro, a riconoscere se è libero e fluido o corto e teso, e impari delle respirazioni, come quella diaframmatica, che sono molto efficaci per sbloccare le tensioni.


4. Adottare uno stile di vita sano ed una adeguata alimentazione. E’ importante per esempio sapere che alimentarsi correttamente significa eliminare i cibi confezionati, ricchi di zuccheri e dolcificanti che favoriscono l’aumento del cortisolo nel sangue. E come abbiamo visto negli altri post sullo stress, è l’innalzamento del cortisolo che attiva tutta una serie di risposte del corpo che creano invecchiamento, malattie, disturbi del comportamento, disturbi psicologici gravi, ecc. Quindi, supporta il tuo organismo e ricerca un’alimentazione il più possibile sana.


5. Mantieni quelle relazioni sociali belle: sia quelle che danno energia, quelle delle risate e della spensieratezza; sia quelle con persone che stanno vivendo la tua stessa situazione e con cui puoi confrontarti e sentirti capito.


6. Chiedi aiuto a uno psicoterapeuta per imparare a gestire l’ansia e come modificare i comportamenti disfunzionali.

Meglio se scegli un approccio psicoterapeutico che si focalizza sulle difficoltà presenti nel qui ed ora, così da poter affrontare direttamente gli stili di reazione emotiva e comportamentale nelle situazioni stressanti.

Inizialmente si individuano gli schemi e i pensieri abituali che mantengono la sintomatologia tipica dello stress. Successivamente ci si muove verso l’arricchimento di questi schemi e pensieri, al fine di integrarli con pensieri più funzionali per il proprio benessere.


7. Cambia il tuo modo di guardare il mondo e tutto ciò che fai e vivi durante la tua giornata. Infatti, trovare un aspetto positivo, anche nelle attività più noiose da eseguire, riesce a rendere la situazione meno dannosa per l’organismo.



Se sei così stressato e impegnato, che l’idea di aggiungere anche solo una di queste cose nella tua vita ti sembra stressante, fermati ora. Fermati perchè è giunto il momento di ristabilire le priorità.


La salute viene prima di tutto!!!

Semplifica la tua vita.

Chiedi aiuto ad amici, parenti e colleghi. Impara a delegare e a porre dei limiti.

Infine inizia a dedicarti ogni giorno del tempo di qualità per te.




Se sei incuriosito e vuoi approfondire, vai alla prossima lettura sullo Stress.

Hai bisogno di un consiglio? Contattami subito: sarò felice di parlare con te.