EMDR

L’EMDR (eye movement desensitization reprocessing, desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è un trattamento psicoterapeutico sviluppato nel 1989 dalla psicologa americana Francine Shapiro

Originariamente rivolto ad alleviare lo stress associato ai ricordi traumatici del PTSD (disturbo post traumatico da stress), è stato successivamente utilizzato: 

 

  • nei contesti traumatici con la T maiuscola rappresentati da calamità naturali, incidenti stradali, aggressioni, stupri, omicidi, suicidi di persone care, diagnosi infauste; 

  • nei contesti traumatici con la t minuscola rappresentati da traumi relazionali caratterizzati da trascuratezza, umiliazioni e abbandoni.


L’individuo è dotato naturalmente di un sistema fisiologico di elaborazione dell’informazione e degli eventi disturbanti in un’ottica di autoguarigione. La guarigione coincide con una sana elaborazione che avviene quando, pur mantenendo il ricordo dell'esperienza traumatica, non se ne vivono più le sensazioni ed emozioni spiacevoli ad essa collegate. 

Normalmente di fronte ad un’esperienza negativa, il restare focalizzati su quel pensiero, il parlarne o il sognare è una risoluzione adattiva che fa scomparire il disturbo. 

Quando avviene un trauma, tale sistema può rischiare di non funzionare più in modo corretto e le percezioni collegate all’esperienza traumatica, rimangono ancorate al sistema nervoso con le stesse spiacevoli emozioni, convinzioni e sensazioni fisiche provate durante l’evento. E' come se il sistema di autoguarigione si inceppasse e non riuscisse 

risolvere e a far scomparire il disagio psicofisico associato all'evento traumatico

L’EMDR attiva il sistema di elaborazione dell’informazione attraverso la stimolazione bilaterale. L’alternanza destra-sinistra del movimento oculare, combinata con altre fasi procedurali che contengono gli elementi più significativi della esperienza traumatica, permette un’elaborazione adattiva che promuove l’integrazione con le reti neurali e conduce al benessere di emozioni, mente e corpo.